CLOSE UP MEN OUTERWEAR 05 S-S 2012 Zoom

CLOSE UP MEN OUTERWEAR 05 S-S 2012

Nuovo

Nella primavera-estate 2012 un’allure sportiva contamina lo stile formale rendendolo più eclettico e rilassato, e così anche l’outerwear declinato al maschile si arricchisce di dettagli e chiari riferimenti tratti dal mondo dello sport.

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è al momento disponibile

49,00 €

Primo fra tutti il parka, reso attualissimo dall’uso di termosaldature, cuciture al laser ed accorgimenti hi-tech che puntano ad ottimizzarne prestazioni tecniche e funzionalità, assicurandogli al tempo stesso un posto di assoluto rispetto nella gamma dei capispalla must-have. Come in un quadro di fine estate che sente già un presentimento d’autunno, la collezione di Dries Van Noten celebra l’apoteosi del parka e della giacca a vento stemperandone l’aspetto industriale grazie a una mirabile ricerca materica: il nylon ha la leggerezza della mussola, il poliestere perde la sua rigidità sintetica. Anche i capispalla Burberry Prorsum non evocano panorami marini, ma preferiscono gli altipiani argentini e le vette peruviane. Ecco allora comparire dettagli tribali sui classici trench, caban sartoriali con maniche raglan, capi icona del marchio guarniti di colletti staccabili e finiture in rafia sfilacciata lungo orli e cappucci. Il cappottino a tre quarti firmato Gucci, invece, inverte esterno ed interno, portando in bella vista costruzioni, passanti e fibbie che di solito si nascondono sotto al tessuto.

A fianco degli intramontabili trench in tinta écru che imperversano nelle collezioni di Allegri, Nicole Farhi e Alexander McQueen, si fanno avanti gli impermeabili colorati di nuova generazione, come la versione Z-Zegna in seta vetrificata o quella di Giorgio Armani, increspata di micro-stropicciature, cui si aggiungono i modelli di gusto spiccatamente street, dalle bluse plastificate di Band of Outsiders ai K-Way di lontana memoria. Retaggio degli anni ’70 sono anche i poncho rain-proof visti sulle passerelle di Thom Browne e Martin Margiela, arricchiti di decori a bande colorate che ne proclamano la chiara vocazione sporty-chic.

I toni sabbiosi delle lande deserte e le linee esili tipiche di un kaftano disegnano le sahariane, delicatissime e raffinate, che si muovono leggere come tende arse dal sole. Yves Saint Laurent, che per primo le concepì, ne propone ora un modello pulito e rigoroso attraversato da intrecci di coulisses che modulano le proporzioni della giacca. Canali e Salvatore Ferragamo scelgono lini garzati su una classica costruzione a quattro tasche, mentre Bottega Veneta opta per una formula aderente e ultra-abbottonata, in morbidissima nappa, che non espone sfacciatamente il corpo.




Marchi Brands

Ok

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Informativa estesa