CLOSE UP MEN OUTERWEAR 05 S-S 2012 Expand

CLOSE UP MEN OUTERWEAR 05 S-S 2012

New

Nella primavera-estate 2012 un’allure sportiva contamina lo stile formale rendendolo più eclettico e rilassato, e così anche l’outerwear declinato al maschile si arricchisce di dettagli e chiari riferimenti tratti dal mondo dello sport.

More details

This product is no longer in stock

49,00 €

tax incl.

Primo fra tutti il parka, reso attualissimo dall’uso di termosaldature, cuciture al laser ed accorgimenti hi-tech che puntano ad ottimizzarne prestazioni tecniche e funzionalità, assicurandogli al tempo stesso un posto di assoluto rispetto nella gamma dei capispalla must-have. Come in un quadro di fine estate che sente già un presentimento d’autunno, la collezione di Dries Van Noten celebra l’apoteosi del parka e della giacca a vento stemperandone l’aspetto industriale grazie a una mirabile ricerca materica: il nylon ha la leggerezza della mussola, il poliestere perde la sua rigidità sintetica. Anche i capispalla Burberry Prorsum non evocano panorami marini, ma preferiscono gli altipiani argentini e le vette peruviane. Ecco allora comparire dettagli tribali sui classici trench, caban sartoriali con maniche raglan, capi icona del marchio guarniti di colletti staccabili e finiture in rafia sfilacciata lungo orli e cappucci. Il cappottino a tre quarti firmato Gucci, invece, inverte esterno ed interno, portando in bella vista costruzioni, passanti e fibbie che di solito si nascondono sotto al tessuto.

A fianco degli intramontabili trench in tinta écru che imperversano nelle collezioni di Allegri, Nicole Farhi e Alexander McQueen, si fanno avanti gli impermeabili colorati di nuova generazione, come la versione Z-Zegna in seta vetrificata o quella di Giorgio Armani, increspata di micro-stropicciature, cui si aggiungono i modelli di gusto spiccatamente street, dalle bluse plastificate di Band of Outsiders ai K-Way di lontana memoria. Retaggio degli anni ’70 sono anche i poncho rain-proof visti sulle passerelle di Thom Browne e Martin Margiela, arricchiti di decori a bande colorate che ne proclamano la chiara vocazione sporty-chic.

I toni sabbiosi delle lande deserte e le linee esili tipiche di un kaftano disegnano le sahariane, delicatissime e raffinate, che si muovono leggere come tende arse dal sole. Yves Saint Laurent, che per primo le concepì, ne propone ora un modello pulito e rigoroso attraversato da intrecci di coulisses che modulano le proporzioni della giacca. Canali e Salvatore Ferragamo scelgono lini garzati su una classica costruzione a quattro tasche, mentre Bottega Veneta opta per una formula aderente e ultra-abbottonata, in morbidissima nappa, che non espone sfacciatamente il corpo.


Accept

This site use tech cookies, necessary for web-navigation in the site itself, as well as cookies Google Analytics®, for statistical purposes described in the privacy policy. If you want to know more or refuse consent to the installation of all or some cookies, please see the privacy policy under "Cookies" by clicking here. By closing this banner, clicking on "accept", scrolling this page, clicking on a link or continuing navigation in any other way, you consent to the use of such cookies.